Skip to main content

Cosa devo fare per il rinnovo patente?

Cosa devo fare per il rinnovo patente?
27 Febbraio 2024

Hai la patente scaduta o ti sei accorto che il documento sta per scadere? Intanto non preoccuparti, perché puoi rinnovare la patente già 4 mesi prima della data di scadenza e con Autoscuole Vigilanzi (PG) rinnovi la patente in 24 ore!

Il rinnovo patente è una pratica piuttosto diffusa, ma ci sono ancora dubbi su quali sono le scadenze e su cosa fare, ecco perché abbiamo pensato a questa guida, nella quale speriamo di chiarire qualche dubbio, invitandovi a venirci a trovare nelle nostre sedi di Deruta, Ponte San Giovanni, Torciano.

Rinnovo patente ogni quanti anni?

La patente di guida ha una validità che varia in base all’età del titolare e alla categoria posseduta, per esempio le patenti A e B, fino a 50 anni si rinnovano ogni 10 anni, dai 50 ai 70 anni ogni 5 anni, dai 70 agli 80 anni ogni 3 anni e oltre gli 80 anni ogni 2 anni. È importante non lasciare che la patente scada, poiché guidare con una patente scaduta comporta sanzioni.

Le patenti professionali, come quelle delle categorie C (per i veicoli destinati al trasporto merci) e D (per i veicoli destinati al trasporto persone), richiedono un controllo più frequente data la natura dell’attività svolta. Per la patente C, il rinnovo è previsto ogni cinque anni indipendentemente dall’età del conducente fino ai 65 anni; successivamente si procede con un rinnovo biennale con visita in CML.

Mentre per la D il rinnovo è quinquennale fino ai 60 anni, poi ogni anno fino ai 68 e infine, dopo questa data, la patente D è declassata a C.

In cosa consiste il rinnovo patente? Affinché la patente sia rinnovata è necessaria una visita medica.


Visita medica

Per rinnovare la patente è necessario sottoporsi a una visita medica, dove un esperto conferma o meno il possesso delle capacità fisiche e psichiche alla guida. Se la visita ha esito positivo, viene rilasciato un permesso, valido 60 giorni, che ti consente di circolare con tranquillità, in attesa che arrivi la nuova patente.

Tempi e costi


I tempi per il rinnovo possono variare a seconda dell’ufficio prescelto e del periodo dell’anno.
Ovviamente chi sceglie di affidarsi a un’autoscuola, anche agenzia pratiche patenti come Gruppo Vigilanzi, ha la sicurezza dei tempi ristretti.
Ti ricordiamo, infatti, che con noi fai il rinnovo in 24 ore. Inoltre, avendo 3 sedi, il medico per la visita lo trovi praticamente tutti i giorni dal lunedì al venerdì.

Rinnovo patente dopo i 70 anni

Il rinnovo della patente di guida rappresenta un passaggio obbligatorio per tutti i conducenti, ma assume particolari connotati quando si supera la soglia dei 70 anni. Questo momento, infatti, comporta una maggiore attenzione alle condizioni di salute del conducente, al fine di garantire la sicurezza stradale.

Dopo i 70 anni, il rinnovo della patente deve essere effettuato con una cadenza più frequente. La normativa vigente prevede che i conducenti di età superiore ai 70 anni debbano rinnovare la loro patente ogni tre anni, anziché ogni dieci come avviene per gli automobilisti più giovani.
Durante la visita, verranno valutate le capacità visive, uditive e motorie del conducente, oltre alla presenza di eventuali patologie che potrebbero influire sulla capacità di guida. È importante notare che alcune condizioni mediche non precludono automaticamente il rinnovo della patente; in molti casi, infatti, viene valutata l’effettiva incidenza della condizione sulla sicurezza alla guida.
Ti avvicini alla soglia dei 70 anni? Rinnova con noi!

Chi deve rinnovare la patente ogni due anni?

Come detto in precedenza, non tutti i conducenti sono soggetti allo stesso intervallo di tempo per il rinnovo: esistono specifiche categorie di persone che devono procedere al rinnovo della patente ogni due anni, come i conducenti “anziani” o con un’età superiore agli 80 anni o gli autisti professionisti, che lavorano nel settore trasporto e posseggono le patente C o D.

Per i professionisti mantenere gli standard più elevati di competenza e sicurezza alla guida è fondamentale; pertanto, i periodici controlli medici e il rinnovo biennale della patente sono considerati misure preventive essenziali.

Quanto tempo si ha per rinnovare la patente dopo la scadenza

In Italia, la normativa prevede un periodo di grazia che consente ai titolari di patente di guida di rinnovarla anche dopo la scadenza. Questo periodo è stato esteso a 5 anni: significa che i conducenti possono rinnovare la loro patente fino a 5 anni dopo la data di scadenza indicata sul documento.
Durante questo lasso di tempo, tuttavia, non è legale guidare con una patente scaduta.

Per chi ha la patente scaduta da più di 5 anni è previsto l’esperimento di guida, che consiste nell’esecuzione di una delle manovre e almeno tre dei comportamenti di guida nel traffico previsti per la prova pratica della patente, esso è finalizzato a comprovare la persistenza dell’idoneità tecnica alla guida del titolare.

Il rinnovo della patente è obbligatorio, affidati ad Autoscuole Vigilanzi per un supporto professionale.
Contattaci ORA.

Condividi questo articolo:
Cosa devo fare per il rinnovo patente?
Torna su
Prenota il tuo appuntamento
Il nostro team risponderà nel più breve tempo
possibile!
Deruta
Ponte San Giovanni
Torgiano
=